About us

Leadership

Sostenibilità

Innovazione

Chi siamo

Siamo un gruppo di due realtà aziendali diverse, italiane, che hanno deciso di collaborare mettendo in comune le loro esperienze e competenze, con l’obiettivo di rendere il pianeta in cui viviamo un posto migliore.

Forse saremo dei sognatori, dei visionari, ma ci siamo resi conto che il futuro non aspetta i tempi lenti dell’umano. Abbiamo così deciso di comunicare a più persone possibili che un modo diverso di vivere è a portata di mano, basta soltanto vincere la pigrizia, l’inerzia e la paura del nuovo per riuscire a raggiungerlo. Magari non sarà così immediato, saranno necessari tempi lunghi per metabolizzare i cambiamenti indotti da un mondo che corre veloce, ma se non iniziamo a considerarli, mai arriveremo a raggiungere il nostro obiettivo.

Potremmo fare scelte diverse, perché no? Forse, come afferma Jonathan Franzen nel suo ultimo La fine della fine della terra, è anche già troppo tardi e la catastrofe e’ imminente. Eppure forse un barlume di speranza c’è ancora se, come scrive nell’epilogo, “anche in un mondo che muore continuano a nascere nuovi amori”.

E noi è su questo che contiamo, convinti che valga comunque la pena tentare.

Cosa desideriamo

Sappiamo bene che l’innovazione, la leadership e la sostenibilità sono i temi più di moda in questo momento. E conosciamo altrettanto bene il numero delle riviste che li trattano. Il nostro magazine non ha quindi la pretesa di scoprire nuovi argomenti, ma si presenta come uno spazio di discussione e confronto, aperto a chiunque abbia a cuore il futuro del nostro pianeta e l’intera umanità.

Ormai il Tipping point teorizzato da Malcolm Gladwell è già stato raggiunto da tempo, e quindi dobbiamo pensare a qualcosa, come dice lui, considerando “i grandi effetti dei piccoli cambiamenti”. Soprattutto negli ultimi anni il mondo ha viaggiato a una velocità enorme, e continuerà a farlo.

Chi si ferma è destinato ad estinguersi, e l’unico modo per sopravvivere e crescere è trasformarsi. In modo sostenibile. Poiché siamo sempre stati consapevoli che per arrivare a questo sia indispensabile una buona comunicazione (e un radicale cambio di mentalità), abbiamo deciso di aggiungerci al gruppo di visionari che vogliono convincere gli umani della mancanza di alternative, della necessità di una svolta green, a maggior ragione nei processi produttivi, perché la sostenibilità non è un costo a perdere ma un fattore che indirizza e moltiplica le ricadute positive.

Le aziende che per prime si sono mosse in questa direzione lo dimostrano. Dove la sostenibilità si è trasformata in un vantaggio competitivo, come illustrato nella Harvard Business Review, abbiamo visto quanto sia stretta la connessione tra sostenibilità e innovazione.

Il futuro è già oggi, non possiamo permetterci di rincorrerlo.